L’adozione di bambini da parte di coppie gay

Sono sempre più numerose le sentenze di giudici italiani che riconoscono alle coppie gay il diritto di adottare.

Con la sentenza n. 12962 del 2016 la Corte di Cassazione ha riconosciuto a una coppia gay la stepchild adoption, ovvero il diritto del partner di adottare il figlio minore dell’altro. Nella fattispecie si trattava di due donne romane sposatesi in Spagna, conviventi stabilmente dal 2003 e con un progetto genitoriale realizzato con la procreazione assistita, da cui è nata una bambina.

Secondo la Cassazione è giuridicamente possibile che uno dei partner della coppia possa adottare il figlio biologico dell’altro, se da questi riconosciuto, anche se tale adozione non ha effetti legittimanti, ovvero il bambino che mantiene il proprio cognome d’origine posponendolo a quello dei genitori adottivi, pur divenendo erede dei genitori adottivi, non stabilisce legami di parentela con gli altri componenti della famiglia.

Nel nostro ordinamento non esiste alcun divieto per la persona singola di ricorrere all’adozione in casi particolari e nessuna legge pone dei limiti derivanti dall’orientamento sessuale della persona. L’adozione in casi particolari ha come scopo principale quello di favorire il consolidamento dei rapporti tra un minore ed i parenti o le persone che già si prendono cura di lui.

Ovviamente, il giudice prima di riconoscere l’adozione del minore verificherà in modo particolarmente attendo e rigoroso che l’adozione risponda all’interesse ed ai bisogni del minore.

Che motivo c’è di impedire l’adozione se la relazione affettiva tra l’adulto ed il minore è stabile e continuativa, e caratterizzata da accudimento, assistenza, cura ed educazione analoghi a quelli di genitori etero? A questo proposito sarebbe interessante conoscere il tuo punto di vista: contattaci via email

Trovi questo articolo interessante? Condividilo su:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie Per saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi